RELIQUIE DI S.ANTONIO ABATE

reliquie

Il corpo fu seppellito in un luogo segreto ma, nel 561, i resti furono ritrovati, e cominciarono il loro viaggio, da Alessandria a Costantinopoli, finendo in Francia dove, a Motte-Saint-Didier fu edificata una chiesa in onore del santo. Le reliquie di Antonio servirono a curare malati di ergotismo canceroso, causato da un fungo presente nella segala, usata per il pane. Questa malattia detta fuoco sacro si manifestava con visciole rosse che provocavano insopportabile bruciore. Certi che le sacre reliquie di Sant’ Antonio Abate, servissero a sconfiggere la malattia, che quest’ultima prese il nome di “fuoco di Sant’ Antonio”. Le spoglie mortali di Sant’ Antonio, conservate oggi nella basilica si St. Trophime, ad Arles Francia saranno venerabili in Italia, presso la parrocchia di San Clemente, a San Clemente di Galluccio (CE).

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *